PROGETTI IN CORSO: FILIERA LEGNO

previous arrow
next arrow
Slider

 

Già dalla precedente programmazione Leader, il GAL Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone opera attivamente nella costruzione di una filiera del legno locale attraverso la creazione di una rete “attiva” che coinvolga sia il settore pubblico sia quello privato.

Con il PSL 2014-2020, il GAL si pone l’obiettivo di stimolare la creazione di un’economia circolare della filiera del legno attraverso una strategia integrata che prevede di:

  1. sostenere la creazione di alleanze tra proprietari dei fondi agricoli e forestali per riportare ad una gestione attiva le zone boscate (16.2.1);
  2. sostenere la collaborazione tra Comuni e Imprese forestali per redigere sia contratti di gestione dei boschi, sia contratti pluriennali di approvvigionamento (16.6.1);
  3. procedere, quindi, con iniziative di animazione territoriale per favorire la ricomposizione/aggregazione fondiaria e la gestione attiva delle aree boscate (4.3.11) attraverso tre strumenti:
  • recupero e riordino di proprietà collettive o creazione di nuove forme associative;
  • piani di gestione dei boschi con relative stime, valutazioni costi-benefici, cronoprogramma dei tagli;
  • miglioramenti fondiari di aree boscate (ripristino di terrazzamenti, creazione di imposti per cantieri temporanei di segagione, stazioni di arrivo della gru a cavo, ecc.);

4) fornire alle imprese macchine e attrezzature per migliorare le attività di esbosco, allestimento, prima lavorazione del legno, cippatura e trasporto (rimorchi, container specializzati) (8.6.1);

5) dotare di impianti a biomassa due o più edifici pubblici a vasta utenza (come ad esempio asili, scuole, ospizi, ambulatori, ecc.) (7.2.11);

6) sostenere la creazione di nuova impresa (6.2.1) in grado di gestire chiavi in mano gli impianti con la vendita di calore, nella prospettiva di diffondere piccole centrali a biomassa ad uso domestico o condominiale.

Questa gestione punta a garantire uno sviluppo redditizio e duraturo del settore forestale, che implichi anche la creazione di nuovi posti di lavoro nelle valli.

Nel PSL 2014-2020 sono stanziati 500.000 € per il settore forestale spendibili entro il 2022.

 

Progetti di cooperazione tra Enti pubblici e privati

Operazione 16.6.1
Misura per il sostegno allo sviluppo di progetti di cooperazione tra enti pubblici locali

DETTAGLI PROGETTO

Progetti di cooperazione per regolare l’accordo tra i privati

Operazione 16.2.1
finanzia progetti che abbiano l’obiettivo di gestire in modo “attivo” le aree forestali di proprietà privata.

DETTAGLI PROGETTO